giovedì 12 aprile 2012

Risotto con asparagi selvatici


Ciao ben ritrovate dopo le abbuffate dei giorni pasquali, oggi vi proponiamo un piatto decisamente più leggero, con un ortaggio dalle proprietà depurative e disintossicanti che in questo periodo si trova facilmente facendo una passeggiata in campagna.

INGREDIENTI (PER 4):

un mazzetto di asparagi selvatici;
olio extravergine di oliva Dante;
aglio;
brodo vegetale;
400 g di riso carnaroli extra Acquerello;
panna da cucina o philadelphia (circa 100 ml);
sale iodato Gemma di mare.

PROCEDIMENTO:

Lavare e tagliare a pezzetti gli asparagi, poi sbollentarli per qualche minuto, quanto serve per rendere il loro sapore più dolce.
Poi soffriggerli a fiamma bassa in un pò di olio e aglio sminuzzato; dopo qualche minuto aggiungere il riso e lasciarlo tostare per un po', poi a poco a poco aggiungere un mestolo di brodo vegetale bollente e cuocere il riso per il tempo indicato.
Ultimata la cottura, mantecare il risotto con della panna da cucina o philadelphia.
Servire caldo e buon appetito! :D

P.s.:
In foto:
Cucchiaio Broggi.

7 commenti:

  1. Adoro il risotto con gli asparagi, se sono poi selvatici!

    RispondiElimina
  2. Ieri ho comprato asparagi.... posso fare un bel risottino come il tuo!!!

    RispondiElimina
  3. eh si dobbiamo proprio disintossicarci!

    RispondiElimina
  4. li adoro gli asparagi selvatici sono troppo buoni ogni scusa è buona per farmeli raccogliere da mio padre ^.^ il risotto pero' non l'ho mai provato da fare!

    RispondiElimina
  5. buonissimo!
    mi piace da matti!

    RispondiElimina
  6. favoloso, da fare sicuramente anche perchè questo tipo di asparagi durano così poco!

    RispondiElimina